Menu

Migliori Lettini neonato 2023

Abbiamo testato i migliori modelli confrontando caratteristiche, marchi e prezzi Testati dal nostro team di mamme, papà e bebè Dalla tua parte, come fossi un amico Zero stress, vai sul sicuro: selezioniamo solo il meglio per te

La nostra classifica

Decine di genitori ci ringraziano ogni giorno per i loro acquisti azzeccati Aggiornato l'ultima volta a Gennaio 2023
Mostra altri prodotti

Il momento della nascita si avvicina sempre di più e mamma e papà non possono assolutamente farsi trovare impreparati. E' arrivato il momento di scegliere la culla in cui il bimbo dovrà riposare. Il mercato offre infinite possibilità e destreggiarsi fra le decine e decine di marche non è proprio semplicissimo. Per fortuna abbiamo individuato e comparato le soluzioni migliori a seconda delle varie esigenze, selezionando per te sia i modelli TOP di gamma, sia le opportunità dal miglior rapporto qualità-prezzo. Prima di procedere con l'acquisto però è importante informarsi bene sulle varie caratteristiche da valutare. Ecco allora gli elementi da non sottovalutare per la scelta di una culla o di un lettino per neonati.

Tipologie di culle e lettini

  • Culla: tradizionale culla per bimbi di età inferiore a 6 mesi. Ormai in disuso perché in molti casi sostituita dalla navicella del trio, dalla culla next to me o dal lettino con specifico riduttore. Ad oggi viene commercializzata perlopiù in versione a dondolo o come cesta in vimini.
  • Culla NextToMe: specifica per il co-sleeping/bed sharing, è pensata per attaccarsi al letto matrimoniale ed è consigliata anche in caso di spazio ridotto, di solito si usa fino ai 6 mesi di vita (le dimensioni sono all'incirca quelle di una classica culla).
  • Lettino per neonati: la comune culla in legno con sbarre laterali. E' più grande della culla tradizionale, infatti è adatta dai 6 mesi ai 2 anni di vita (ma può essere usata anche nei primi mesi con uno specifico riduttore). Inoltre, esistono alcuni modelli "trasformabili" che possono allungarsi e contenere il bambino fino ai 6 anni.
  • Lettino da campeggio: detta anche culla/lettino da viaggio, ha le dimensioni di un lettino per neonati (utilizzabile dai 6 mesi ai 2 anni di vita), ma è caratterizzata da una struttura in tessuto leggera e dalla facilità di smontaggio che la rende estremamente trasportabile.

Meglio la culla o il lettino?

Nelle prime settimane di vita il bambino ha bisogno di dormire in un ambiente contenuto e avvolgente, quanto più simile a quello del grembo materno.
Per questo motivo, la culla sarebbe preferibile rispetto al lettino. E' più indicata nel caso si voglia sperimentare il co-sleeping/bed sharing, ovvero la pratica in cui i neonati dormono di fianco ai genitori. In questo caso la scelta dovrebbe ricadere sul modello next to me. Ti consigliamo di scegliere una culla anche nel caso in cui le dimensioni della camera da letto siano molto ridotte.

D'altro canto, è uno strumento dall'utilizzo estremamente limitato e di cui si può fare a meno in determinate circostanze. Se non hai problemi di spazio in camera e soprattutto se vuoi fare un solo acquisto e risparmiare, puoi scegliere di usare direttamente il lettino dotandoti di un riduttore specifico. Inoltre, nelle prime settimane di vita del piccolo puoi farlo dormire nella carrozzina/navicella del trio.

In conclusione quindi, non c'è una regola generale. La scelta va presa da ogni genitore sulla base delle proprie esigenze/disponibilità.

Perché comprare un lettino per neonati?

Ribadiamo un concetto fondamentale qualora non fosse chiaro: della culla si può fare a meno, ma il lettino è indispensabile!
Il lettino sarà il luogo di riposo del bambino fino ai 2 anni di vita almeno. Addirittura esistono alcuni modelli modulari chiamati "lettini evolutivi" caratterizzati da una struttura flessibile che si trasforma seguendo le fasi di crescita del bambino. Questo genere di lettini possono contenere il bambino fino ai 6 anni.

Pro

  • Utilizzabile dai 0 ai 2 anni
  • La soluzione lettino + riduttore permette un notevole risparmio
  • Quasi tutti i modelli consentono la rimozione delle sbarre per il co-sleeping
  • Le soluzioni evolutive sono utilizzabili fino a 6 anni

Contro

  • Più ingombrante rispetto alla culla
  • Per i neonati è meno confortevole rispetto alla culla

Come scegliere il lettino per neonati

Come già detto, il lettino è un acquisto assolutamente necessario. Per spendere bene i tuoi soldi ed evitare un acquisto sbagliato, ci sono diversi elementi e caratteristiche di cui tener conto.

1 - Dimensioni

Le dimensioni standard di un buon lettino prevedono sponde regolabili alte almeno 60 cm che possano proteggere il bambino durante il sonno e prevenire qualunque caduta; inoltre devono potersi abbassare fino a raggiungere l'altezza massima di 20 cm, in questo modo il piccolo sarà libero di salire e scendere autonomamente crescendo. La distanza fra le sbarre non deve mai superare i 7,5 cm, altrimenti il piccolo potrebbe rimanere con la testa incastrata fra una sbarra e l'altra. Le dimensioni in termini di altezza/larghezza e profondità possono variare molto a seconda dei vari modelli, ma è importante che la "superficie nanna" non sia inferiore a 60 x 120 cm.

2 - Caratteristiche struttura

Un buon lettino deve essere solido, robusto, facile da montare e soprattutto
conforme agli standard di sicurezza europei.
Se ricevi in dono o acquisti una culla di seconda mano, assicurati che sia conforme alle normative vigenti (normativa europea UNE EN 716-1:2008).

I materiali con cui è realizzato non devono contenere pitture, vernici o decorazioni tossiche. Le finiture devono essere lisce, senza spigoli, viti o chiodi sporgenti. Se la culla è di legno accertati che non ci siano schegge. La rete del letto deve essere rigida e resistente, meglio se con le doghe in legno.

A seconda dei modelli poi possono esserci altri elementi da valutare. Ad esempio se il lettino prevede un un kit dondolo, assicurati che ci sia un sistema di blocco, perché il dondolamento potrebbe diventare pericoloso quando il bambino avrà superato un certo peso. Se la culla è dotata di ruote, controlla che siano bloccabili. Butta un'occhio anche alla presenza di features interessanti, come ad esempio dei comodi cassetti in cui riporre il corredo oppure oggetti vari.

Infine, valuta la possibilità di scegliere un lettino evolutivo, la cui struttura è in grado di adattarsi seguendo le fasi di crescita del bambino. Alcuni di questi modelli seguono anche i principi del Metodo Montessori, un metodo educativo che favorisce la spontaneità e la curiosità del bambino. I lettini montessoriani sono consigliati dal momento in cui cominciano a gattonare e sono caratterizzati da sponde basse che offrono completa autonomia, barre assenti per garantire visuale completa ed un materasso quanto più vicino al pavimento, in modo da minimizzare rischi in caso di caduta.

3 - Caratteristiche Materasso e copertina

Anche il materasso deve avere caratteristiche particolari. Deve essere rigido, anti acaro, ortopedico, anti soffocamento, sfoderabile e lavabile, con uno spessore compreso fra 8 e 12 cm. Inoltre, deve rimanere fermo il più possibile all'interno del lettino, pertanto la distanza dal telaio deve essere minima (circa 2 cm).
Per quanto riguarda lenzuola e piumino, devono essere in fibre naturali, traspiranti e soprattutto privi di decorazioni che possano staccarsi ed essere ingerite dal piccolo (perline, nastrini, bottoni, ecc).

4 - Accessori

Infine vale la pena verificare l'inclusione o meno di alcuni utili accessori. I più importanti sono il riduttore, di cui abbiamo già parlato, e i paracolpi, che si posizionano fra il materasso e il telaio per proteggere ulteriormente il bambino. Altri accessori utili possono essere la zanzariera, il kit dondolo montabile/smontabile all'occorrenza, eventuali giostrine e casette delle api, infine il kit alzarete. Quest'ultimo è utilizzabile solo nelle prime settimane dopo il parto ed è utile per per agevolare la mamma nel prendere/posare il bambino. Per ragioni di sicurezza va smontato entro il sesto mese di vita del piccolo.

Marca e prezzo sono importanti?

Come per ogni cosa, esistono centinaia di marche e modelli sul mercato dai prezzi più disparati. Volendo dare dei riferimenti di massima diciamo che i prezzi medi di un lettino per neonati variano dai 150 ai 3500 euro (ma ovviamente ci sono numerose eccezioni, ad esempio modelli super economici da 100 euro e altri iper lussuosi da 8000). In linea teorica il prezzo è direttamente proporzionale alla qualità, ma non è raro trovare prodotti che costano molto più di quello che valgono solo perché appartengono a marchi celebri. In linea di massima il consiglio è quello di comparare i prodotti appartenenti ai marchi più famosi come Foppapedretti, Chicco, Cam, Kindercraft, Pali, Hauck, ma valutare le caratteristiche dello specifico articolo di tuo interesse basandoti sulle tue esigenze e sul tuo budget.

Migliori Lettini neonato 2023: la nostra selezione

Il nostro punteggio Dimensioni (h x p x l)iSuperficie nannaMaterialeFunzione dondoloiRuoteiStruttura modulare evolutivaiModalità divanetto/next to meiMaterasso inclusoiCassettiiPesoSponde mobiliiDoghe in legnoiPeso supportato
La nostra recensione 108 x 131 x 73 cm circa 125x65 Legno di faggio no si no si no si 27 kg si si 25 kg Scopri l'offerta su amazon
La nostra recensione 100 x 132 x 72 cm circa 125x65 Legno di faggio no si no no no si 25,7 kg si si 25 kg Scopri l'offerta su amazon
La nostra recensione 103 x 131 x 71 cm circa 125x65 Legno di faggio no si no no no si 26 kg si si 25 kg Scopri l'offerta su amazon
La nostra recensione 119 x 131 x 78 cm circa 125x65 Legno di faggio si si no si no si 30 kg si si 25 kg Scopri l'offerta su amazon
108 x 131 x 73 circa 125x65 Legno di faggio no si no no no si 27 kg si si 25 kg Scopri l'offerta su amazon